mercoledì 30 gennaio 2013

QUESTO E' UN POST SERIO!La ricetta per dimagrire 2 kg al giorno? NUN MAGNA. (l'esperienza de bellademamma)

QUESTO E' UN POST SERIO DI CONSEGUENZA SEDETEVI E LEGGETE CON CALMA..NON FATE CHE DOPO LA TERZA RIGA CHIUDETE SENNò MI INCAZZO!





Ma lo vedete come siete babbiiiiii? Ma secondo voi posso avere la ricetta per perdere due kili al giorno? A quest'ora ne pesavo 10 e di certo non l'avrei condivisa con il mondo..mi sarei finalmente rivendicata contro tutte quelle bastarde che mangiano senza ingrassare..bastaaaaaaaaaaaarde!
Certo che al giorno d'oggi si crede a tutto..poi se mi conoscete un minimo avreste dovuto capire quanto sia credibile la mia persona..era solo un modo per dirvi della mia esperienza..anche io faccio parte di quella schiera di ragazze che appena mangiano un grissino prendono dai 2 ai 7 kg all'istante..così,bam!Mi sono sempre piaciuta. Ho un viso carino che compensava due chiappe infinite e delle cosce di un cotechino la sera di capodanno..ma non ho mai sofferto gran che..sono sincera. Pesavo 78 kili e sono arrivata a 56. Come?Quando?Perchè?

Perchè?
Perchè ero stanca di guardarmi allo specchio dicendo "gran bel viso ma grandi chiappe",ero stanca di camminare appesantita,di sentirmi sempre gonfia,di avere il fiatone se facevo oltre i due passi che dalla camera mi portavano alla cucina e viceversa. Ero stanca di amare spropositatamente le gonne e i vestiti ma non poterli mai indossare perchè non mi sentivo a mio agio. Ma giuro,non mi trovavo brutta è! Un giorno mi sono alzata e mi sono detta "Cazzo Chiara! Basta..mettici un pò di merda di volontà e riprenditi un attimo.."

Come?
All'inizio tremendamente.Ho iniziato a tagliare tutto,dalla pasta al pane,dai dolci ai fritti..fino ad arrivare a tagliare addirittura i pasti..a contare ogni caloria,a leggere dietro le scatole di ogni cosa le informazioni su lipidi,grassi saturi,vegetali,normali,stronzi e cosi via. Ormai ero una nutrizionista. Laurea ad honorem. Mi pesavo e vedevo di scendere quindi credevo che fosse la via giusta. Fino a quando non ho iniziato ad avere problemi di salute,analisi sballate,stanchezza,orticaria,giramenti di testa e svenimenti. Mi girava sempre il culo,insoddisfatta e rabbiosa contro il mondo come se la colpa fosse di qualcuno.Mi sono iniziata a domandare "Ma ne vale la pena???"..Ho capito che era il metodo sbagliato..che non bisognava paragonare il cibo alle emozioni.,che magari mi potevo concedere di più se poi fossi andata a farmi una corsa..e così è stato. All'inizio correre è un trauma poi inizia a piacerti. Torni a casa e ti senti libera,ti sfoghi alla grande. E poi il metabolismo lavora di più e lavorando di più brucia meglio ciò che assimili mentre non mangiando il metabolismo si blocca e quel poco che mangi il corpo lo assimila 90 volte di più per crearsi una riserva per tenerti in piedi.

Quando?
Inutili dietologi e nutrizionisti. Fino a quando non siamo noi a scegliere non sarà nessuno a imporcelo. Rischieremo di cadere nell'errore di pensare che dietologi o nutrizionisti sono i nostri nemici e allora ci abbuffiamo di nascosto come per fare un dispetto a loro quando lo stiamo facendo solo a noi.
Io ho iniziato quando ho capito che il cibo serve per stare bene non per stare meglio. Non deve andare a sopperire la depressione o la tristezza. Non bisogna trovare nel cibo il proprio amico. Quello è l'errore peggiore. Proviamo a pensare a quanto il problema sia cosa mangiamo a colazione,pranzo e cena o quanto il problema siano gli extra inutili???? Vedrete che la maggior parte di voi si spaccano nel mangiare non tanto ai pasti obbligatori per il corpo quanto con gli extra dovuti a tristezza o gioia,depressione o "sto a vede qualcosa in tv te pare che non me faccio un bel paninazzo?". Poi ti ritrovi con la pancia gonfia e magari stai pure male ma continui a mangiare perchè il corpo purtroppo più mangi e più ha fame. Lo stomaco più lo riempi più ha spazio. Soprattutto non alternate periodi di abbuffata a periodi dove non mangiate nulla. Vi fa male solo psicologicamente e ne pagate di salute. 

Ricordate che il peso sulla bilancia non ha molto "peso". L'importante è guardarsi allo specchio e dire "Mazza che gnocca/o". Poi il peso lasciatelo stare perchè non è lo specchio del corpo. Vi spiego. Se andrete a correre all'inizio peserete lo stesso e forse anche di più perchè i muscoli si induriscono e inizia a farsi spazio la massa magra. Paradossalmente ci sono persone che peseranno più di voi ma sembreranno più magre perchè correndo tonificano e aumentano la massa magra rispetto a quella grassa. Datemi retta. La dieta fatela per stare bene. Non per angosciarvi. Altrimenti durerà un mese e riprenderete tutto.

Dettò ciò se apprezzi BELLADEMAMMA sforzate a mette un mi piace sulla mia pagina..ti farà perdere un etto! CLICCA QUAAAAA

3 commenti:

  1. complimenti :D

    secondo me qualcuno commenterebbe anche qui se togliessi quei fottuti capcha!!!!!!!! XP

    RispondiElimina
    Risposte
    1. What ? Cap che? Ti prego aiutami Ahshahaha

      Elimina
  2. mannaggia, t'avessi letto prima.... dopo mesi, proprio domani, ho convinto mia figlia ad andare dalla nutrizionista (a soli € 98 a visita!!!) x il primo appuntamento...

    RispondiElimina

Sample Text

questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001.
Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.
L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.


Tutti i prodotti di cui parlo sono stati acquistati personalmente da me . Le opinioni che esprimo su di essi sono puramente personali. Non sono pagata da nessuna azienda a scopo recensivo o pubblicitario e non ho alcun legame di natura lavorativa o personale con esse